Home

Invece del solito articolo su “cosa vedere” e “dove mangiare” (compratevi una guida, eventualmente), vi propongo una serie di flash, sensazioni e immagini che ho veduto e vissuto nella magnifica capitale germanica.

SPAZI

 Proprio non capisco dove siano i 3 milioni e mezzo di abitanti che dovrebbero affollare una capitale di così tanta importanza.  Viali enormi, traffico inesistente (per i nostri standard, si intende), vie pedonali libere, piste ciclabili che costeggiano tutte, ma proprio tutte, le strade. Nessun senso di oppressione, solo tanta aria, aria per tutti.

P1060547

SILENZIO

Se capitate nell’ora di punta nella principale stazione U-bahn o S-bahn vi aspettereste come minimo di non riuscire a sentire nient’altro che il vociare della folla intorno a voi. Invece, nulla. Il silenzio è a dir poco assordante. Non solo nella metrò, ma anche per le strade e per i viali. Il connubio spazio \ silenzio vi permetterà di raggiungere la pace dei sensi, nonostante siate in una delle città più grandi d’Europa.

Attenzione: se siete italiani e appena giunti in una città estera siete presi da una irrefrenabile voglia di cantare, sappiate che potreste incorrere in sguardi non troppo apprezzanti.

P1060651

TRASPORTI

La prima sensazione che ho avuto è stata “fantastico, sembra la città futuristica che ho disegnato per un compito alle scuole medie”: metrò sopraelevate che attraversano tutta la città, tram gialli che giungono fino alle più centrali piazze, bus a due piani, biciclette e biciclette per gruppi, rendono l’ambiente vivace e quasi caotico. Quasi, infatti, perché in realtà tutto si muove secondo ritmi di pura armonia.

P1060296

CIBO

In quanto italiana, non potevo certo non dedicare spazio ad un punto così fondamentale. State sicuri che a Berlino sarà il cibo a trovare voi: bretzel, kebab (consiglio: MUSTAFA’ Kebab, un’ora e mezza di fila che scorderete appena dopo il primo morso di quel meraviglioso cibo dionisiaco!), pizza, gelato (stranamente buono), cinese d’asporto, kurrywurst, hotdog , berliner,… insomma, il vostro stomaco e anche il vostro portafogli, visti gli accessibili prezzi, sono al sicuro.

P1060305

STORIA

Berlino è una di quelle città impregnate di storia. Viali costernati di casermoni sovietici che lasciano ben presto posto a quartieri più vivaci, stazioni della metro ampie e moderne che si alternano a piccole altre in legno e mosaici, grandi piazze e piccoli sobborghi urbani. E poi il Muro, la Porta di Brandeburgo, il Parlamento, la Sinagoga e l’Isola dei Musei, di cui vi consiglio il Pergamon:  non solo capirete cosa sia la Storia, ma ci finirete proprio dentro.

P1060472

SERATE

Se siete amanti dell’alternativo, Berlino è la città per voi: luci psichedeliche, gabbie, fumo, tunnel infiniti, elettronica, movimenti audaci e singolari. Consiglio: per poter entrare,  scordatevi la vostra italianità. Solo file ben ordinate e silenziossime, selezione stringente all’ingresso (tentativi di corruzione assolutamente inefficaci) , perquisizione di borse e giacche.  Se ce la fate, un gran buon divertimento a voi!

PS: nessuna foto nei locali, eravamo troppo presi dalla musica!

COSMOPOLITISMO

Ad ogni angolo delle strade ed ogni stazione del metro, ci sarà sempre qualche spagnolo o italiano disposto a darvi indicazioni, qualche turco disposto ad offrirvi bevande tipiche, qualche peruviano abitante di Bolzano giunto a Berlino per imparare il tedesco, qualche polacco o russo con cui scambiare qualche parola. Tranquilli, se il tedesco è un problema, avrete sempre una vasta gamma di lingue tra cui scegliere.

P1060490

MURALES

Ad ogni angolo, ad ogni via, nel pieno centro della città, sarete sempre scortati  da colori, disegni, scritte che cercano di trarre il meglio e il peggio del quotidiano di ciascuno di noi, aguzzate la vista, dunque!

P1060411

SELFIE

Per finire, vi lascio con una foto ricordo. Sì, ma di quelle vecchio stile: nei quartieri e nelle strade più vivaci, infatti, sono dislocate alcune cabine fotografiche (photoautomat) che consentono di sviluppare (avete capito bene, s-v-i-l-u-p-p-a-r-e) una sequenza di 4 foto nelle pose più stravaganti e divertenti , esattamente come accade nei film!  Amici, è giunto il momento di una selfie analogica tutta berlinese!

des

Annunci

2 thoughts on “Berlino in pillole

  1. Pingback: Berlin Calling | In Vero Vinitas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...