Home

2009-a32-08-05-adorno-b

Convinto che spesso l’illogicità di certe credenze si disveli da sola – o possa disvelarsi più facilmente estrapolandola dal suo contesto senza comprometterne il pilastro concettuale su cui si articola -, ho deciso di limitare a queste brevi righe e – forse con un richiamo à la tecnica dadaista del cut-up -, lasciar parlare alcune citazioni da sole, proponendole in una breve carrellata, seguite da un altrettanto breve commento a margine.


Poichè l’ambra è un fossile, è per questo legata al tempo e ai suoi cicli, oltre che alla longevità. Allo stesso modo, poichè era un vivente, è relata all’Akasha. Questo è il “quinto elemento”, che governa e lega tra loro Terra, Aria, Fuoco e Acqua e in un certo senso ne è la fonte da cui scaturiscono. Il quinto elemento è anche simbolo di vita e di tutto ciò che è vivente (piante, animali, uomini).
da Encyclopedia of Crystal, Gem, and Metal Magic di Scott Cunningham


Il nuovo-Aeon, sia esso sciamano/strega/cercatore/guerriero, deve scegliere quale suo campo d’azione il punto dove la mente tocchi il resto dell’universo, il subconscio collettivo – e tale è dove l’immaginazione è distesa al suo massimo livello (id est – le leggi o le probabilità sono distrutte, dove tutto diventa possibile se è cercato intensamente). Quello è il luogo dove ti portano i tuoi sogni, dischi, libri o droghe che occasionalmente assumi – è un punto nascosto o minimamente conosciuto della tua totalità.
da Grimoire of Chaos Magick di Julian Wilde


Paradigma:
Attraverso la “magick” e la “scienza”, la tecnologia prende forma. Questi tre concetti fanno in modo che tutta la realtà sia possibile. All’interno del sistema Magick-Scienza-Tecnologia essi sono così ripartiti:
Magick: Creatività allo stato primordiale, sono i mattoni che costruiscono il reale, meglio noti come “fili”. È meglio definibile come Random Probability Creation, o RPC; l’umanità è la sola specie che ha dimostrato l’uso del magick; a questo livello tutte le cose sono effimere.
Scienza: Attraverso interazioni e mutamenti, nasce l’ordine. La scienza è proprio quest’ordine, essa tende a guidare il Magick canalizzandolo, velocizzandolo, rallentandolo, etc. È meglio definibile come Logical Composition Structure, o LCS.
Tecnologia: la scienza “usa” il Magick per creare la Tecnologia, essa ne è il prodotto finale. Ciò è ciò che i Dormienti pensano sia la realtà, mentre è una mera combinazione di RPC e LCS
da Sons of Ether Paradigm – Magick, Science & Technology


Per essere effettivamente uno stregone, un uomo deve inserirsi nella giusta categoria. Un uomo bello o sessualmente prestante dovrebbe, naturalmente, inserirsi nella prima categoria. La seconda categoria, meglio definibile come “del sentimento” si applica meglio agli uomini anziani, i quali rassomigliano di più a un efo o a un mago silvestre. Il caro vecchio nonnetto (spesso uno sporco vecchiaccio!) sarebbe anche lui nella seconda categoria. Il terzo tipo di uomo è colui che abbia un aspetto particolarmente sinistro o diabolico. Ognuno di questi uomini deve imporre il suo modo di comandare, così come le donne descritte precedentemente.
da The Satanic Bible di Anton Szandor LaVey (cap. The theory and practice of satanic sex)


Il procedimento è, praticamente, sempre lo stesso: si tracciano sedici linee irregolari che uniscono i punti (almeno quattrodici per linea) con un solo movimento ininterrotto, formulando mentalmente la domanda che si vuole porre […] si isolano poi alcuni punti per formare quattro figure dette figlie [e così discorrendo]

da Historie de la philosophie occulte , S. Alexandian, (p. 277 ed. italiana, paragrafo “La géomancie”)


Certi numeri sembrano davvero avere strane relazioni con la vita delle persone. E’ il caso della vita di padre Pio, tutta costellata misteriosamente dal numero 5. Egli nacque il 25/5/1887 alle 5 pomeridiane. L’anno della sua nascita cadeva nel quinto centenario di quella di san Francesco, perciò fu chiamato Francesco. Il paese del santo, Pietrelcina, allora contava 5 mila anime. I genitori Orazio Forgione e Maria Giuseppa De Nunzio ebbero in tutto 5 figli. Entrato nell’Ordine dei Cappuccini prese il nome di San Pio V, la cui festa cade il 5/5. Ordinato sacerdote a maggio (ancora 5) del 1910 rimase a Pietrelcina per 5 anni, poi partì per la prima guerra mondiale. Nell’anno 1918 fu mandato al convento di San Giovanni Rotondo, in cui vi erano 5 sacerdoti e gli fu assegnata la cella n. 5. Gli fu data la pensione di guerra di quinta categoria. Dal 5 al 7 agosto 1918, Padre Pio ha il primo e folgorante incontro con Dio. Quarantaquattro giorni dopo riceverà le Stigmate. La mattina del 5 ottobre 1925 viene operato d’urgenza, di ernia inguinale dal prof. Giorgio Festa.
Padre Pio profetizzò, nel 1936, la morte di Giorgio V, re d’Inghilterra, il giorno prima. Dopo l’ apparizione delle stigmate fu visitato più volte dal professor Luigi Romanelli, per volere del Padre Provinciale di Foggia, che nella relazione finale, tra l’altro, scriveva: “Ho visitato Padre Pio cinque volte in 15 mesi…”. Il 5/5 del 1956 padre Pio inaugura il grande complesso ospedaliero, da lui voluto e appena ultimato, celebrando la Santa Messa sulla scalinata dell’ospedale. Le stigmate (5 piaghe, nelle mani, nei piedi e al costato) hanno segnato le membra del santo frate per 5 decenni.
da http://www.italysoft.com/curios/esoterismo/lincoln.html

Ed il breve commento a margine:

I. La moda dello spiritismo è il segno di una regressione della oscienza, che ha perduto la forza di pensare l’incondizionato e di sopportare il condizionato […]
Il monoteismo si dissolve in una specie di seconda mitologia […]
La tendenza nascosta della società alla rovina illude e canzona le sue vittime con le false rivelazioni ed i fenomeni allucinatori. […]

II. […] Lo sguardo che il navigante alzava verso la costellazione dei Dioscuri, l’attribuzione di una forza animata all’albero e alla fonte, […] erano storicamente adeguati al livello delle esperienze che il soggetto veniva compiendo sugli oggetti della sua azione. Mentre l’animismo risuscitato, come reazione sfruttata razionalmente dalla società razionalizzata […] rinnega l’estraniazione di cui pure esso stesso testimonia e vive.

151, Tesi sull’occultismo; da Minima Moralia di Theodor Ludwig Wiesengrund-Adorno

Annunci

One thought on “Sulla “seconda mitologia”

  1. Pingback: Un viaggio nell’innocente mondo dell’animazione | In Vero Vinitas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...